Council of Bureaux

 Il Consiglio dei Bureaux (CoB) è un’organizzazione che ha come fine la protezione delle vittime di incidenti automobilistici transfrontalieri e si occupa del coordinamento delle attività dei vari Uffici nazionali di assicurazione istituiti nei Paesi membri del Sistema della carta verde.

Il CoB opera sotto l’egida delle Nazioni Unite e collabora con le istituzioni della Comunità europea per il miglioramento del libero movimento dei veicoli e della risoluzione delle problematiche connesse ai sinistri transnazionali, pur non avendo fini politici o associativi.

La sede del CoB si trova a Bruxelles.

Sono membri del CoB: 46 Uffici nazionali di assicurazione in rappresentanza di 1500 Imprese di assicurazione da 47 Paesi di Europa, Nord Africa e Medio Oriente.

Il CoB svolge anche funzioni di coordinamento e segretariato per gli Organismi della Direttiva auto europea: gli Organismi di indennizzo, i Fondi di Garanzia ed i Centri informazione dei 31 Paesi membri dello Spazio Economico Europeo (SEE).

CoB Brochure

 

Il Sistema della Carta Verde

Si tratta di un meccanismo di protezione delle vittime di incidenti stradali automobilistici transnazionali che coinvolge 46 Uffici nazionali di assicurazione (Bureaux carta verde) di 47 Paesi diversi.

Sollecitato dalla Commissione Economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE), il Sistema venne fondato nel 1949 in osservanza alla Raccomandazione No. 5 del Gruppo di lavoro sui Trasporti stradali del Comitato per i trasporti terresti avente per scopo la facilitazione della circolazione stradale internazionale.

Gli obiettivi ricercati sono la semplificazione dell’attraversamento delle frontiere evitando la necessità di acquistare una polizza alla frontiera di ciascuno dei 46 Paesi membri per mezzo del certificato internazionale di assicurazione e una procedura di risarcimento dei danni causati da un automobilista estero paragonabile a quella in vigore in caso di danni causati da un connazionale.

Le funzioni dei Bureaux carta verde

Un Ufficio nazionale di assicurazione (Bureau carta verde) garantisce alla vittima di un sinistro stradale, provocato nel Paese della vittima da un veicolo immatricolato in un altro Paese membro del sistema, che il risarcimento del danno avvenga nel Paese della vittima. Il Bureau carta verde del Paese dell’incidente avrà quindi diritto di recupero delle somme sborsate dal Bureau del Paese di origine del veicolo.

Ogni Bureau carta verde espleta una duplice funzione:

– In qualità di “Bureau del Paese dell’incidente” o “Bureau gestore”, nei limiti stabiliti dalle leggi sull’assicurazione contro la r.c. auto obbligatoria del proprio Paese, è responsabile del risarcimento dei danni derivanti da incidenti stradali provocati da veicoli provenienti dagli altri Paesi del sistema della carta verde.

– In qualità di “Bureau garante”, presta la propria garanzia sui certificati internazionali di assicurazione – le “carte verdi” rilasciate dagli assicuratori suoi soci ai propri assicurati. Presta anche la garanzia sulla base di una regolare immatricolazione del veicolo per i Paesi dello Spazio economico europeo, Svizzera, Serbia e Andorra.

I Bureaux nazionali cooperano in forza di un regolamento generale (Internal regulations) sottoscritto bilateralmente tra di loro e operano con il riconoscimento e l’approvazione dei propri governi.

Accordo multilaterale di garanzia

Incoraggiati dalle iniziative prese dall’Unione europea, diversi Bureau di Paesi membri del sistema hanno sostituito la carta verde con l’Accordo multilaterale di garanzia che riconosce una presupposta copertura assicurativa sulla base dello stazionamento abituale nel territorio in cui un veicolo è immatricolato. Nella maggior parte dei casi un veicolo è abitualmente stazionante nel Paese di emissione della targa di immatricolazione. Sulla base della targa il veicolo è ammesso alla circolazione nei Paesi firmatari dell’accordo multilaterale di garanzia. L’ufficio nazionale del Paesi di immatricolazione del veicolo garantirà il rimborso dei danni provocati dal veicolo in altri Paesi anche se privo di regolare copertura assicurativa, purché regolarmente immatricolato alla data dell’evento dannoso.

 

Limiti geografici

Il sistema della carta verde è principalmente ma non esclusivamente un sistema europeo. Attualmente comprende tutti i Paesi membri dello spazio economico europeo ed i Paesi extra comunitari dell’Europa orientale. Diversi Paesi del mediterraneo e del medio oriente partecipano attivamente al sistema.

Il limite stabilito per potenziali nuove adesioni è stato fissato nei limiti orientali dell’Europa fisica (monti Urali e Mar Caspio) e l’affaccio sul mare mediterraneo.